Partire col piede giusto
di Monica
Ho incontrato recentemente una ragazza alla quale ho parlato dello Scrap e di come sia bello ed appagante questo Hobby. Ho cercato di spiegarle di cosa si trattava, dove poteva reperire informazioni e materiali. Poi mi ha posto una domanda: "Ok, da dove devo cominciare?" Li ho capito che la sezione "Primi Passi" del sito era utile certamente, ma non dava una risposta pratica alla domanda "Da dove si comincia?".
Ecco che ho pensato con questo approfondimento di dare una risposta pratica a questo quesito e spero di esserci riuscita.
  • Radunare il materiale
La cosa principale e' radunare tutte le nostre foto, i nostri ricordi come biglietti di musei o concerti o altro in un unico posto. Non occorre avere una stanza solo per lo scrap, le nostre case non sempre lo permettono. L'importante e' che tutto sia in un unico posto. Cosi' piu' facilmente le scatole, buste e altro saranno sostituiti dagli albums completi.
  • Decidere l'album
Il passo successivo e' decidere che tipo di album si vuole realizzare. La scelta in realta' avviene gia' mentre si radunano le foto, se queste riguardano la nostra vita familiare, un evento particolare, un viaggio che ci e' rimasto nel cuore. Se vogliamo celebrare col nostro album un evento particolare allora forse la scelta su quale tipo di album vogliamo utilizzare si concentrera' su un album di dimensioni piccole. Se invece vogliamo creare un album di famiglia o delle vacanze, quelli di dimensioni piu' grandi come il 12x12 (pollici) oppure 8x11 (pollici) forse saranno piu' adatti.
  • Classificare
Classificare il materiale. Non e' difficile anzi, una volta deciso che tipo di album si vuole realizzare e' facile classificare il materiale. Le tecniche di classificazione sono diverse e una non esclude l'altra: Eventi; Cronologia; Familiari; Antenati.
Eventi: quali compleanni, vacanze, lauree etc.
Cronologia: forse la piu' semplice, classificare in base alle date e quindi utilizzarle secondo questo ordine.
Familiari: forse quello che richiede piu' attenzione. Una volta classificato il materiale secondo i membri della famiglia si dovra' procedere eventualmente cronologicamente.
Antenati: queste foto rappresentano la nostra storia: perche' siamo cio' che oggi siamo. Classificare queste foto richiede molta attenzione e si dovrebbe partire dal classificare secondo la linea di discendenza, separando quelle della famiglia materna da quella paterna.
Una volta affrontate queste prime basilari fasi approfondiamo alcuni concetti come la classificazione o il tipo di album da realizzare.

  • Eventi
Scegliamo l'evento che vogliamo riportare nell'album. Ovviamente se scegliamo un album di dimensioni grandi dovremo avere anche un numero adeguato di foto. Generalmente per competare un album occorreranno 4 -5 rullini di foto.
Sicure di aver sottomano tutte le foto e i ricordi relativi all'evento, classifichiamoli in base all'attivita' delle foto. Se stiamo preparando un album di vacanze ad esempio classifichiamo le foto partendo dai preparativi per la partenza, quindi il viaggio e cosi' via. Ordiniamo quindi le foto in sequenza, magari numerandole e approfittiamo di questa attivita' per numerare e classificare anche i negativi. Se occorrera' fare qualche duplicato saremo subito in grado di rintracciare il rullino e scegliere in negativo. Scriviamo contestualmente anche le note che ci serviranno per il journaling
  • Cronologia
Come abbiamo detto e' il modo piu' semplice per cominciare un album. Anzi le classi per principianti lo pongono proprio come primo step. Cerchiamo di essere sempre al passo con i rullino e come step successivo potremo anche assegnarci quello di realizzare un album per gli anni precedenti.
Classifichiamo le foto per data e annotiamo le cose che ricordiamo, le persone, insomma una prima bozza di journaling.
  • I nostri familiari
I bambini sono dei grandi protagonisti dei nostri album, dedicare loro degli album significa non solo classificare le foto per bambino, ma classificare poi queste anche per data. Il principio va ovviamente applicato alle foto di qualsiasi membro della famiglia.
  • Antenati
Realizzare un album con le foto dei nostri antenati per racchiudere in esso la storia della nostra famiglia e' un progetto ambizioso e di non facile esecuzione. Come primo passo verifichiamo se le nostre foto sono sufficienti a creare un album dedicato ad ogni membro, diversamente creeremo un album dedicato alla famiglia nella sua interezza. Non dimentichiamo che le foto antiche hanno bisogno di essere maneggiate con cura e necessitano assolutamente di materiali che siano acid free.
Classifichiamoli prima per linea familiare e poi applichiamo il criterio cronologico. Annotiamo ogni informazione relativa alle persone, al momento alla situazione storica. Ci saranno utilissime per il nostro journaling. Montiamole con angoli piuttosto che con adesivo. Generalmente infatti le foto dei nostri antenati sono molto richieste dai nostri familiari. Cosi' sara' piu' semplice smontarle e duplicarle.
  • Album di famiglia
Racchiudiamo in esso gli eventi principali della nostra famiglia: Compleanni, Comunioni, Riunioni di famiglia o altri comuni eventi del vostro quotidiano.
  • Album di vancanze
Possiamo stabilire di creare un album che racchiuda solo una vacanza o tutte le nostre vacanze. LA dimensione dell'album variera' ovviamente anche in rapporto alla quantita' di foto che abbiamo. Se il nostro album sara' dedicato a piu' di una vacanza, possiamo dedicare ad ogni evento anche piu' di qualche pagina.
  • Album dedicato ai bambini
Possiamo decidere di dedicare un album per ogni nostro bambino. Sara' per lui un domani quasi un filmato sulla sua infanzia e sugli eventi della sia vita. In esso oltre a momenti particolari (il pupazzo preferito, il primo dentino, l'incursione nel barattolo di cioccolata e cosi' via), racchiuderemo anche eventi quali il primo giorno di scuola, la recita, il compleanno, il giorno degli esami, la gita preferita e tutto cio' che fa parte della vita dei bambini
  • Album Natalizio
Se c'e' la tradizione nella nostra famiglia di fare del Natale un evento particolare, quale migliore occasione per realizzare un album che racchiuda anno dopo anno, le nostre festivita' natalizie?
Un ultima annotazione per i negativi. Classificateli, assegnate loro un numero o una sigla che vi consenta sempre di rintracciarli nel caso vogliate fare duplicazioni delle vostre foto. Conservateli al riparo da fonti di calore, magari utilizzando gli appositi raccoglitori che potete trovare nei negozi di materiale per ufficio.
A presto!
Monica
©Scrapbook.it2004


Scrapbookingtop50 Counter