Line

... E adesso parliamo di timbri!
di Azzurra, Roma

Fin da piccoli, tutti noi abbiamo giocato con i timbri, un modo facile e veloce per decorare superfici che altrimenti sarebbero anonime. Ora che siamo cresciuti, possiamo usare i timbri per decorare le nostre pagine scrap!

In commercio si usano tamponi di ogni genere, colori forti, pastello, metallici, ma anche le polveri da embossing, che lasciano l’immagine timbrata in rilievo. Dopo aver usato queste polveri, si possono colorare dei particolari delle immagini in modo ancora più semplice, perché i contorni saranno in rilievo. Qui troverete delle idee su come utilizzare i timbri, alcuni si trovano in commercio, altri sono realizzati da me. Potete chiedere informazioni all’indirizzo e-mail azzurra8310@libero.it

 

IDEA 1 – SET DI TIMBRI

Cioè utilizzare due o più timbri che abbiano lo stesso soggetto, ma in misure diverse, o soggetti correlati tra loro (ad esempio fiore e farfalla). In quest’ultimo caso, l’importante è che lo stile delle immagini sia lo stesso, o per lo meno, che siano compatibili, altrimenti rischiamo di fare un lavoro di poco gusto!

IDEA 2 – SFONDI CREATI DA SE 

Usando dei timbri di piccole dimensioni, possiamo creare uno sfondo per tutta la pagina, o solamente un mat per una foto. Questa è una variante economica, perché possiamo evitare di comprare tante carte e poi non poterle abbinare o può essere una soluzione quando non ne abbiamo una adatta alla pagina che stiamo creando.

Con soggetti semplici, possiamo, cambiando i colori, creare sfondi per ogni occasione! Ad esempio cuori, stelle, quadrati, cerchi, sono soggetti adatti ad ogni occasione, e lo stile con cui vengono creati danno tocchi diversi alle pagine.

 

IDEA 3 – TIMBRI PER UN BORDO

Lo stesso timbro, se è grandino e viene ripetuto più volte, può essere utilizzato per  gli embellishment (abbellimenti), ad esempio per un bordo. Con la rafia dello stesso colore del tampone, si possono poi creare altri particolari per amalgamare il soggetto timbrato allo sfondo. Poi nel resto della pagina, come abbiamo già detto nel punto 1, si può mettere un soggetto correlato, come una farfalla, un’apetta o anche una foglia,…

 

IDEA 4 – UNA TAG (come) PARTICOLARE

Si può anche creare un semplice accento per le nostre pagine, come ad esempio una tag. In basso possiamo mettere il nostro soggetto. Per rendere particolari i bordi della tag, possiamo “sporcarla” sul tampone, in modo da creare un effetto insolito. Se per questa operazione si usa il dorato, si ottiene un effetto invecchiato che può essere utilissimo nelle pagine di heritage.

 

IDEA 5 – PERSOLALIZZARE UN IMMAGINE

Possiamo evitare che il nostro timbro sembri una  cosa capitata lì per caso, aggiungendo dei semplici tratti all’immagine. Ad esempio questa rana, messa così su questa tag, sembra che ci sia spiaccicata, se invece aggiungiamo la sua linguina e una mosca da prendere, ecco che la rana sembra essersi messa in agguato per cogliere di sorpresa la mosca!

 

IDEA 6 – PUNCHA IL TIMBRO !!!!

Non il timbro vero, quello di legno, ma l’immagine su un foglio di carta! O immagini sbagliate, o immagini fatte apposta, possono servire per fare dei punch con delle carte particolari e suggestive! Potete, se il soggetto è molto semplice, anche sovrapporre più “timbrate”, anche di colori diversi, se può essere utile. In questo caso, usando colori opportuni, si possono abbinare i colori più facilmente e ottenere risultati migliori. Oppure queste carte possono essere utilizzate per creare i vestiti ai vostri tracerkins. 


precedente successivo

©Scrapbook.it2004
Di Azzurra per Scrapbook.it
web editing di Monica